CARAPELLI E BERTOLLI RITIRATI DAGLI SCAFFALI USA: E’ OLIO RANCIDO

La multinazionale spagnola Deoleo ha deciso il richiamo volontario dagli scaffali dei supermercati americani di alcuni lotti di olio extravergine Carapelli e Bertolli per “irrancidimento”. Si tratta di un difetto organolettico dovuto all’ossidazione dell’olio dovuta alla luce o ad altri fattori, che avrebbero “prematuramente rovinato” l’extravergine. La faccenda è curiosa perché il richiamo volontario deciso negli USA  dalla multinazionale spagnola leader nel mondo per la produzione di olio di oliva, arriva pochi giorno dopo lo scandalo italiano provocato dall’inchiesta di Raffaele Guariniello a Torino. Il magistrato ha accusato Carapelli, Bertolli e Sasso di frode in commercio per aver venduto un olio dichiarandolo extravergine, quando era in realtà olio vergine di oliva.

Olio Bertolli Extra Virgin Olive ritirato per difetti di irrancidimento

Si tratta di un comportamento strano perché se negli USA la società ritira olio extravergine di oliva per un difetto organolettico di rancido, in Italia si difende a spada tratta, scagliandosi contro il panel test che ha giudicato l’olio difettoso, accusandolo di essere un metodo “soggettivo, non ripetibile e non riproducibile”.

Il panel test è però una prova ufficiale da superare per tutti gli oli extravergini d’oliva che non devono avere difetti organolettici. La prova infatti evidenzia non solo problemi di sapore come il rancido dovuto all’ossidazione del prodotto, ma anche il riscaldo e l’avvinato, dovuti a fermentazione delle olive o della pasta d’olive in fase di estrazione, il sapore di morchia e di umidità, dovuti alla cattiva conservazione in fase di stoccaggio, e tanti altri. È sufficiente che nella prova di assaggio il panel di assaggiatori rilevi anche  solo uno di questi cattivi odori o sapori, per declassare il prodotto da extravergine a vergine.

L’olio Carapelli Extra Light ritirato volontariamente da Deoleo

Secondo il gruppo spagnolo, le analisi effettuate dall’Agenzia delle Dogane di Genova dimostrano “che i nostri prodotti sono conformi alle norme degli oli extravergini d’oliva secondo quanto stabilito dalla legislazione italiana. I prodotti – sottolinea il gruppo in una nota – rispettano tutti i parametri fisico-chimici”. La società non dice nulla sui risultati e sui difetti riscontrati dal panel test per i vari oli sotto accusa, e ha annunciato l’intenzione di chiedere nei termini prestabiliti una “controprova per verificare l’assaggio effettuato dai Nas”.

Su di me

Alberto Grimelli

Il mio sito

One Comment

  1. Easy Canvas Prints 80 off 4 maggio 2017 Rispondi

    Hello Rivki. Yes, watching these young creatures turn into analytical beings keeps me utterly fascinated daily. The most interesting show I’ve ever watched. And I’ve watched some shows;) Must say I’m charmed by the way we met. Truly the best side of social media!
    Easy Canvas Prints 80 off http://www.easycanvasprintscoupons.com

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*